Counselor nella
Relazione d’Aiuto

Attestato conseguito presso la scuola triennale C.S.C.P di Firenze

Formazione in Morfopsicologia presso la scuola di Morfopsicologia di Milano.

Formazione sull’uso dell’ Enneagramma come strumento di conoscenza, presso l’istituto Humantrainer di Cesena.

Specializzazione in comunicazione non verbale e astrologia psicologica .

Mi chiamo Paolo Rosati, sono un Counselor e vivo a Firenze. Fin da adolescente affascinato dai pensieri e dalle credenze delle persone, mi sono dedicato all’analisi del comportamento dell’essere umano e alle sue istanze psicologiche. Negli ultimi venti anni, ho intrapreso un percorso di studi con insegnanti dalle più svariate discipline che mi hanno portato ad ampliare il mio bagaglio di conoscenza e consapevolezza. Tali studi hanno contributo ad affinare le mie innate attitudini psicologiche, quali l’intuito, la comunicazione e l’empatia.

Naturalmente il mio percorso di apprendimento non si è limitato al solo studio della psicologia tradizionale, bensì ha trovato radici molto profonde anche nel campo delle discipline energetiche e spirituali. Infatti, affidandomi ad una concezione olistica della vita, ritengo che l’uomo sia un tutt’uno con il proprio corpo, mente e spirito. Non solo, essendo l’essere umano interconnesso all’ ambiente esterno e alle persone che gli gravitano attorno, in particolare ai propri familiari, risulta fondamentale che esso trovi un suo equilibrio, affinché le stesse figure non lo influenzino involontariamente o volontariamente nelle scelte della propria vita.

 

Credo nel cambiamento e nelle possibilità di guarigione dalle proprie ferite e sono consapevole che, affinché ciò avvenga, è necessario confrontarsi con esse con coraggio e determinazione. In questo caso una figura come il counselor, che a mio avviso può essere definito un Virgilio moderno, risulta essere un valido supporto per cliente. Infatti, le peculiarità che lo contraddistinguono, quali l’empatia e l’assenza di giudizio, accompagnano il cliente in quel viaggio affascinante che è la conoscenza di se e delle risorse in suo possesso; risorse finalizzate a risolvere la problematica da cui è afflitto.

 

Rimanendo in termine di metafore, molte volte mi è stato riferito dai miei clienti che, durante il percorso di counseling, si sono sentiti coinvolti come in una sorta di caccia al tesoro, dove gli stessi man mano che procedevano verso la destinazione finale, si arricchivano di contenuti e risorse che ignaravano di possedere. Sono ormai diversi anni che lavoro in questo campo come libero professionista e molte sono le persone che ho aiutato a scoprire e a realizzare se stesse, come molte di loro mi hanno aiutato a scoprire parti di me che non conoscevo.